Esperienza di aferesi nelle unità intensive

  • Giorgio Splendiani Servizio di Nefrologia e dialisi, “Aurelia Hospital”, Roma
  • Franco Turani Servizio di Anestesia e Rianimazione, “European Hospital”, Roma
  • Annalisa Noce Dipartimento di Medicina dei Sistemi - Servizio di Nefrologia e Ipertensione, Università degli studi di Roma “Tor Vergata”, Roma
  • Anna Mudoni U.O.C. di Nefrologia e dialisi, Ospedale “Cardinale Panico”, Tricase, Lecce
  • Nicola Di Daniele Dipartimento di Medicina dei Sistemi - Servizio di Nefrologia e Ipertensione, Università degli studi di Roma “Tor Vergata”, Roma
Parole chiave: CPFA, Sepsi, Procalcitonina, Interleuchina-6

Abstract

Introduzione. La sepsi è una delle principali cause di morte in tutto il mondo nei pazienti ricoverati in Terapia Intensiva e, in molti casi, è associata a insufficienza renale e/o di un altro organo. Tuttavia, non esiste una terapia efficace per ridurre questo tasso di mortalità estremamente elevato. Negli ultimi anni, l'interesse intorno all'utilizzo di tecniche extracorporee di emopurificazione è aumentato. Uno dei trattamenti emergenti nei pazienti con sepsi grave e shock settico è la CPFA, una nuova terapia extracorporea di emopurificazione finalizzata a una riduzione non selettiva dei livelli circolanti e delle attività dei mediatori sia proinfiammatori che antinfiammatori. Lo scopo di questo studio è stato di osservare gli effetti della CPFA nei pazienti settici sulla mortalità e su alcuni parametri di laboratorio ed emodinamici. Pazienti e Metodi. Abbiamo trattato con CPFA 65 pazienti (50 maschi e 15 femmine). La pressione arteriosa media (MAP), il SOFA score e F APACHE II score sono stati monitorati. Sono stati dosati i livelli sierici di Interleuchina-6 e di procalcitonina. Risultati. Abbiamo osservato una mortalità di 24 pazienti (36.9%) a 28 giorni e una significativa riduzione di IL-6, di procalcitonina e dei SOFA e APACHE II score. Conclusioni. La CPFA rappresenta una nuova e promettente terapia da utilizzare nei pazienti con sepsi.
Pubblicato
2013-07-23